nuovo regimi dei minimi – il CPPP a Precarissima

precarissima_COLL

Lo spazio delle officine corsare ha organizzato, nell’ambito di Precarissima, un incontro relativo al nuovo regime forfettario che modifica l’attuale regime dei minimi delle partite IVA varato nella legge di stabilità proposta dal governo Renzi.

Ospiti dell’appuntamento la commercialista Paola Ceretto, l’associazione ACTA e il CPPP.

La commercialista Paola Ceretto ha illustrato i cambiamenti principali che riassumiamo brevemente:

-aumento dell’aliquota Irpef dal 5% al 15%
-dimezzamento del tetto massimo da 30 mila euro a 15 mila
-passaggio da reddito imponibile (compensi incassati – spese sostenute e pagate) a regime forfettario al 78% (si considera il 78% del fatturato lordo indipendentemente dai costi, considerati quindi per tutti al 22%)
-eliminazione dello sbarramento ai 35 anni o 5 anni di attività

l nuovo regime per ora vale solo per le nuove partite IVA e non è retroattivo.

L’altro ospite al tavolo era Barbara Porteri, rappresentante piemontese di ACTA (Associazione Consulenti Terziario Avanzato) i quali propongono una modifica, inserita ora in un emendamento inviato al governo che suggerisce, almeno, un innalzamento del tetto a 20mila euro e un aumento graduale dell’aliquota nel passaggio dal regime forfettario a ordinario.

Il CPPP sta valutando la possibilità di fare rete con ACTA per costruire insieme una petizione con raccolta di firme a sostegno dell’emendamento e della diffusione di queste notizie.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...