I CANDIDATI DEL CPPP – Glenda

cppp

Mi chiamo Glenda Nicolini e ho 34 anni.

glenda bisSono nata a Cuneo e sono cresciuta a Saluzzo fino a quando, nel 1998, mi sono trasferita a Torino per studiare Psicologia.Scegliere Psicologia è stato naturale: fin da ragazzina i pensieri e i comportamenti delle persone mi incuriosivano ed erano fonte di gran dibattiti interiori…

Mi sono laureata in Psicologia Clinica e di Comunità nel 2006 e ho mosso i primi passi nel mondo del lavoro nell’ambito del trattamento delle dipendenze: tirocinio post-lauream in un SerT, Servizio Civile Nazionale in un Centro Crisi e il primo impiego, come educatrice ovviamente, in una comunità di doppia diagnosi.

Senza dubbio è stata una gran gavetta ed è stato, dal punto di vista contrattuale, un inizio folgorante, perché avevo un contratto, udite udite, a tempo indeterminato che, ci mancherebbe, non ho più avuto la fortuna di trovare. Però mi sentivo un po’ stretta in un lavoro che contemporaneamente richiedeva e disconosceva le mie competenze psicologiche …

E poi io desideravo proprio fare la psicoterapeuta. (Sogno nel cassetto: psicologa nel pubblico… beata ingenuità!!)

Così nel 2009 mi sono iscritta alla Scuola di specializzazione di Psicoterapia Psicoanalitica che ho finito nel 2013. Parallelamente ho lavorato, a prestazione occasionale, come educatrice, con giovani adulti psichiatrici e ho svolto il tirocinio in un CSM dove ho imparato tanto, ma dove ho toccato con mano l’aberrazione dell’industria dei tirocinanti : con le nostre prestazioni, non sempre a fini formativi, fornivamo una gran manodopera completamente gratuita. E la mia frustrazione saliva…

Finchè tre anni fa sono entrata a far parte del Coordinamento che ha dato un senso propositivo a tutte le mie lamentele e ha trasformato in azione costruttiva la mia dilagante insoddisfazione!

Ora lavoro come orientatrice in un’associazione Onlus che si occupa di orientamento al lavoro, principalmente, a beneficio di donne ex vittime di tratta e sfruttamento. Qui ho un contratto a progetto che, data la condizione del sociale, è sempre più pericolante…

Mi candido all’Ordine, perché provo stima e fiducia nelle persone che fanno parte del Coordinamento e perché è ora che anche noi precari e “diversamente psicologi” alziamo la testa e lottiamo per avere tutele e considerazioni. Mi candido perché finora la mia generazione ha troppo fiduciosamente delegato ad altri il proprio futuro professionale e questi altri non hanno avuto la lungimiranza di pensare alle giovani generazioni di psicologi che noi abbiamo il diritto di essere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...